Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Goceano, sentiero di San Francesco

Goceano, sentiero di San Francesco [480x320]
Titolo: Goceano, sentiero di San Francesco
Autore: Saba Alessio
Comune: Bono
Argomento: Ambiente e territorio
Data di realizzazione: 2010/02/05
Proprietario della risorsa: Ente Foreste della Sardegna
Didascalia: Il sentiero detto “di San Francesco” conduce dal centro servizi della foresta demaniale di Monte Pisanu al convento francescano di Monte Rasu, attraversando formazioni di roverella e sughera, lungo una strada vicinale che costeggia l’antico vivaio dell’ex azienda foreste demaniali. Attraversando varie piste forestali, si possono ammirare la sughera monumentale di Pedras Rujas (ben 12 m di altezza e quasi 5 metri di circonferenza)ed un sentiero contornato da boschi e pascoli arborati che conduce al laghetto di Caramaurpes. Lungo questa direttrice si snoda, sotto un fitto bosco di lecci, il sentiero dedicato a S. Francesco, che conduce alla tenuta Giannasi ed alla piccola cappella con il Convento francescano di Monte Rasu. Da questo punto è presente un raccordo verso una strada vicinale che conduce a Bono. Il percorso di ritorno lungo questo itinerario, invece, prevede di ripercorrere in parte lo stesso tracciato passando per le località Sa Ucca e Padronu sino al bivio, da cui procedere a destra nel sentiero segnalato che riporta al centro servizi di Monte Pisanu, attraversando le località Seddòla e Funtana ‘e Code con diversi punti panoramici dai quali si può ammirare Foresta Burgos, la piana di Santa Lucia ed i tavolati basaltici di Monte Santo e Monte Pelao.
Descrizione: Il territorio del Goceano è un'area di media montagna situata fra il Monte Acuto e i monti della Barbagia e del Marghine. Gli elementi che caratterizzano il territorio sono il rilievo del Monte Rasu,e il fiume Tirso con i suoi molti affluenti; questi habitat fluviali arricchiscono e diversificano l’ambiente boschivo ed hanno un particolare interesse per le comunità faunistiche legate alle acque dolci delle zone interne dell'Isola. Il paesaggio è caratterizzato da formazioni boscate e pascoli arborati di querce mediterranee quali il leccio, la roverella e la sughera, e da formazioni arbustive della macchia mediterranea.