Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Pensieri intorno al miglioramento del porto di Cagliari

Titolo: Pensieri intorno al miglioramento del porto di Cagliari
Titolo originale: Pensieri intorno al miglioramento del porto di Cagliari W. S. Craig, Esq.r console di Sua Maestà Britannica per l'isola di Sardegna
A cura di: Archivio Storico del Comune di Cagliari
Editore: Litografo Armanino
Luogo di pubblicazione: Genova
Agenzia di digitalizzazione: PROPERNET Italia s.r.l.
Comune: Cagliari
Argomento: Cartografia, Storia e tradizioni
Proprietario della risorsa: Comune di Cagliari
Locazione della risorsa: Archivio Storico del Comune di Cagliari
Numero inventario: 1.A.10
Didascalia: Mappa cartografica della città di Cagliari
Descrizione: La pianta comprende tre disegni raffiguranti nella figura 1 il Piano attuale del Porto, nella n.2 le proposte di miglioramento e nella n.3 il Piano del Porto proposto compreso in una superficie espressa in "Ett.re 11 Are 66 cent.re 62" corrispondenti a metri quadrati 116.662. Nel margine sinistro è presente un'accurata legenda con la spiegazione delle lettere a cui corrispondono zone ed edifici colorati di rosso, nero o giallo a seconda degli interventi da effettuare. Inoltre sono rilevanti alcune osservazioni: "Per la pratica del Porto di Cagliari un dok è troppo esclusivo. Il porto qui proposto, racchiudendo in se i requisiti essenziali e di un Porto e di un dok, si presterebbe benissimo ai bisogni. Pel carenaggio dei bastimenti si potrebbe costrurre un così detto <Patent Slip> in uso per tutta l’Inghilterra permezzo del quale si tirano all’asciutto i più grossi bastimenti con tutta facilità e senza pericolo alcuno. Tale ordigno starebbe assai bene fra la Darsena ed il Lazzaretto"
Note: altezza: 63 cm. base: 89 cm., la carta è incollata su un supporto cartaceo. Sul margine in alto a destra è presente il timbro con inchiostro blu della biblioteca comunale di Cagliari e sul lato sinistro sotto la denominazione originale quello dell'archivio biblioteca comunale di Cagliari, la mappa è disegnata in scala 1:5.000