Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Italia parte occidentale

Titolo: Italia parte occidentale
Autore dell'opera: Coronelli Vincenzo
Luogo di pubblicazione: Venezia
Progetto di digitalizzazione: SICPAC wp3.9 - Digitalizzazione di risorse documentali di pregio
Agenzia di digitalizzazione: Atlantis, Enterprise Digital Architects, Space, Unicity
Argomento: Cartografia
Proprietario della risorsa: Consiglio Regionale della Sardegna
Locazione della risorsa: Cagliari
Didascalia: Italia / Parte Occidentale, / Descritta, e Dedicata / dal P. Coronelli, / Cosmografo della Serenissima / Republica di Venetia, / Al Padre Maestro / Giuseppe Muzzarelli, / Min: Con: / Teologo, etc.
Descrizione: Nord in alto; dimensioni h x b foglio mm 662 x 495 R, incisione mm 635 x 475, disegno mm 624 x 455; Leghe di Francia; Miglia d'Italia.
La carta venne inserita nel Corso Geografico alla tavola 59, dove era seguita, alla tavola 60, dalla Italia Parte Orientale, simile nella semiologia e con le stesse misure. Essa entrò a far parte anche del primo volume dell'Isolario, alla pagina 6.
Essa è dedicata al Ministro dell'ordine Padre Muzzarelli, come affermato nel titolo che è inserito in un cartiglio molto decorato.
La porzione di territorio contenuta nella carta presenta un'orografia a mucchi di talpa nell'area alpina e nelle isole maggiori, un'idrografia assai diffusa con fiumi a tratto forte, spesso con affluenti vari, dove sono segnalati i ponti esistenti. Le coste e i laghi hanno i contorni tratteggiati. I vari stati della penisola sono delimitati da puntini marcati e all'interno di ciascun territorio è inserito il coronimo e il relativo stemma.
La carta è in gran parte derivata dalla carta d'Italia di Giovanni Antonio Magini del 1608, come è evidente anche nella piccola immagine della Sardegna.
Note: Le carte sono state esposte nella mostra organizzata e allestita nel 1994 dal Consiglio Regionale ed edite nel catalogo "Imago Sardiniæ : cartografia storica di un'isola mediterranea", Cagliari, Consiglio regionale della Sardegna, 1999. Le schede sono tratte da: La collezione del Consiglio regionale: catalogo, di Sebastiana Nocco.