Nidiata di topo Quercino (Eliomys quercinus sardus)

image
Scattata ad Orune (non si specifica la località in considerazione del livello di protezione della specie) la fotografia mostra una nidiata composta da tre piccoli ritrovati all'interno di un deposito d'acqua abbandonato nel quale la madre aveva partorito, rimandendovi poi intrappolata. I quattro piccoli ospiti sono stati poi liberati.

author: Secci Dionigi

usage rights:

Si tratta di un animale di piccole dimensioni, con occhi e orecchie grandi, mascherina nera facciale che parte dai baffi e arriva dietro le orecchie, passando sugli occhi. Le parti dorsali sono grigio castane, o fulvo rossicce, mentre le parti inferiori sono biancastre; le orecchie e la parte esterna delle zampe sono scure mentre i piedi sono bianchi e hanno 4 dita quelli anteriori e 5 quelli posteriori. Possiede una caratteristica lunga coda che termina con un ciuffo di peli bianchi e neri. La lunghezza testa-tronco è di 9-16 cm mentre la lunghezza della coda è di 8.5-13 cm. Alcune differenze del cranio e della mandibola distinguono questa sottospecie dalle altre specie di E. quercinus.

collection: Fauna della Sardegna, Mammiferi

Municipality: Orune

Views: 2461

Dimensione: large

Curatore raccolta: Ente Foreste della Sardegna - Redazione Web

Didascalia: Scattata ad Orune (non si specifica la località in considerazione del livello di protezione della specie) la fotografia mostra una nidiata composta da tre piccoli ritrovati all'interno di un deposito d'acqua abbandonato nel quale la madre aveva partorito, rimandendovi poi intrappolata. I quattro piccoli ospiti sono stati poi liberati.

Licenza: In aggiornamento

Proprietario: Regione Autonoma della Sardegna, Ente Foreste della Sardegna

Condizioni di utilizzo: In aggiornamento

Larghezza: 1600

Archivio supporto originale: Archivio - Redazione Web - Ente Foreste Sardegna

Formato fruibile: jpg

Diritti: In aggiornamento

Collana: Foreste della Sardegna, Flora e Fauna

Altezza: 1200

Contribuisci

Contribute

Informazioni