Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Podcast e rss

Il filmato si apre con l'immagine dell'affascinante roccia di "sa cabrarissa" presente nel'agro di Austis, cui seguono quelle della maschera tipica del carnevale e del ballo. Le movenze della danza hanno come sfondo un'abitazione tradizionale. Seguono le antiche costruzioni del paese e in tale contesto, un esperto illustra e mostra, in modo pratico, i vari procedimenti che venivano adottati per la produzione del carbone: si mostra una carbonaia in funzione ad uso didattico, segue la preparazione del cumulo di legname secondo una specifica tecnica finalizzata ad assicurare la combustione lenta e in assenza di ossigeno. Nella seconda parte, invece, le immagini si soffermano sulle tradizionali lavorazioni del ferro.

Orani sorge a circa 526 metri di altezza, nel cuore della Barbagia. Il paese odierno nasce dall'unione di due villaggi medievali: quello di San Sisto e quello di Sant'Andrea. Orani è il paese natale di grandi artisti come Mario Delitala e Costantino Nivola. Altri nomi noti del paese sono lo stilista Paolo Modolo, famoso per le sue creazioni in velluto, e lo scrittore Salvatore Niffoi, vincitore del Premio Campiello nel 2006.

Dorgali, veduta 465*215

IMMAGINE DEL GIORNO

Dorgali, veduta

  • podcast

La localizzazione dello scatto, pure suggerita dalla didascalia originale, trova una conferma nello studio dell’edificio religioso che appare sullo sfondo rispetto alle strutture abitative in primo piano. In particolare la cupola sovrastante l’altare, la facciata lineare sormontata da un coronamento quadrangolare interrotto da paraste aggettanti chiuse da capitelli neoclassici, il campanile di cui è visibile l’orologio originale ma risulta difforme dall’attuale la copertura, infine i locali addossati alla chiesa ove, per oltre un secolo, ebbe sede il municipio, sebbene inizialmente fossero destinati a centro di esercizi spirituali per sacerdoti e seminaristi, suggeriscono l’identificazione con la parrocchiale di Dorgali intitolata a Santa Caterina.

La collana «Sardigna in limba» nasce dal desiderio di leggere la cultura e la storia delle genti di Sardegna attraverso il suono ritmato delle loro poesie. Perché i poeti sardi non sono quasi mai dei veri letterati, ma semplici cultori della lingua e delle tradizioni locali, provenienti dal popolo, di cui sono la voce più autentica. Ascoltare versi che parlano di vita, d’amore, di leggende, nel dialetto locale in cui sono stati scritti, ci collega all’essenza stessa dei luoghi e dei tempi in cui sono stati concepiti. I libretti sono classificati per gruppi di subregioni e per periodo storico. L’impostazione in base alle subregioni della Sardegna nasce dal pensiero che la poesia dialettale sappia più di antico che di moderno. È parso naturale collocarla in quelle che ancora oggi vengono considerate le regioni storiche per eccellenza, i veri territori della Sardegna.

Come funziona il podcast
Grazie al servizio di podcasting di SardegnaDigitalLibrary è possibile scaricare dal portale risorse audio o video, chiamate podcast, tramite l'utilizzo di un programma gratuito.
Il podcasting consente all'utente che si è iscritto di avere a disposizione in modo automatico sul proprio computer le risorse audio e video, in modo che possano essere ascoltate o copiate in un lettore portatile.
La notifica della pubblicazione di nuove risorse e la conseguente possibilità che queste vengano rese disponibili per il download, avviene automaticamente tramite un feed RSS scambiato tra il nostro portale e il programma (client) utilizzato per il podcasting.
I podcast possono essere ascoltati in ogni momento. La copia del file, una volta scaricata automaticamente dal portale, rimane sul computer dell'utente abbonato. La connessione a internet è necessaria solo in fase di download, e non in fase di ascolto. Questo permette di fruire dei podcast anche off-line o in condizioni di mobilità.

Come iscriversi al servizio
Per usufruire del servizio di podacsting è necessario:
- abbonarsi alle diverse categorie di podcast che interessano;
- installare sul proprio computer un programma (iTunes, Juice) che consenta lo scambio di feed RSS con il portale SardegnaDigitalLibrary.

  • Cliccando sull'icona Isctiviti al podcast si accede ad una pagina attraverso cui abbonarsi al podcast.
    Sarà possibile scegliere a seconda del tipo di software installato sul proprio computer:

iTunes
  • Cliccare sull'icona Iscriviti al podcast utilizzando iTunes. Il sistema riconosce se sul pc è presente il programma, aprendolo in automatico sulla pagina di "iTunes store" dedicata ai podcast. La pagina consente di effettuare l'abbonamento alla categoria di podcast prescelta.

Juice (o altro client)
  • Cliccare col tasto destro del mouse sull'icona Iscriviti al podcast utilizzando un altro software. Selezionare "Copia collegamento". Aprire il software e incollare il collegamento nel campo url; questo consentirà di completare la procedura di abbonamento e scaricare i singoli file.


Come funziona l'Rss
L'Rss è un formato per la distribuzione, l'esportazione e la condivisione di contenuti sul web.
Il servizio Rss di SardegnaDigitalLibrary consente all'utente di essere sempre aggiornato sui contenuti del portale relativi alla "Pubblicazione del giorno" e alla "Immagine del giorno".
Il servizio è gratuito e non richiede registrazione.
Per accedere al servizio è necessaria una connessione a Internet e un lettore di feed Rss.
Il lettore, detto anche "aggregatore", può essere scaricato gratuitamente dal web e installato sul proprio computer (Feedreader, SharpReader) o essere integrato direttamente sul browser utilizzato per la navigazione in rete (Sage o Segnalibri Live per Firefox);

Come iscriversi ai feed Rss
  • Cliccare con il tasto destro del mouse sull'icona rss e selezionare "Copia collegamento" o "Copia indirizzo".

Sharpreader
Incollare l'indirizzo copiato nel campo "Address" e premere "Subscribe".

Feedreader
Cliccare sul pulsante "new feed" e incollare l'indirizzo copiato.

Sage
Cliccare sul pulsante "Ricerca feed esterni", selezionare il contenuto scelto e cliccare su "Aggiungi un feed".

Segnalibri Live
Cliccare prima sul pulsante "RSS" nel campo indirizzo del browser e successivamente sul pulsante "Abbonati adesso".