Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Podcast e rss

Sartiglia

VIDEO DEL GIORNO

Sartiglia

  • podcast
  • iTunes

Durante l'ultima domenica e l'ultimo martedì di carnevale Oristano ospita la Sartiglia, evento ormai di fama internazionale. Protagonista di queste giornate è la corsa dei cavalli, che rievoca le antiche giostre equestri medievali spagnole. Il suo nome deriva dal castigliano "sortija", forma lessicale a sua volta proveniente da un termine latino che significa "sortilegio", "amuleto". La festa è organizzata dai gremi, o corporazioni artigiane, degli agricoltori e falegnami ed è cadenzata da fasi importanti quali la vestizione, la benedizione e la corsa. Il prezioso documento cinematografico muto mostra la festa della Sartiglia e descrive i diversi momenti della vestizione de su Componidori, le corse spericolate dei cavalieri, le pariglie e gli spettatori.

Situata al centro della Barbagia, Mamoiada è posta su un altopiano granitico, a pochi chilometri dalla catena montuosa del Gennargentu e dal Supramonte di Orgosolo. La notorietà del paese è certamente da attribuirsi al famoso carnevale con le scure maschere dei "Mamuthones" e quelle bianche degli "Issohadores", che fanno la loro comparsa nelle vie del paese in varie occasioni: il 17 gennaio per la festa di Sant’Antonio abate, la Domenica di Carnevale e il Martedì Grasso.

S’Urzu (l’orso) di Ulà Tirso è una maschera vestita di pelli di animali e come capricapo una grossa testa di cinghiale. Sotto le pelli indossa "sa tzippa", un lungo pezzo di sughero che serve a proteggerlo dai colpi che "sos bardianos" (i guardiani), gli infliggono con "sa mazzocca" (un robusto bastone nodoso). Le maschere percorrono rumorosamente le vie del paese, sostando sull'uscio delle case, dove viene offerto da bere. S'urzu rimane bloccato con funi e catene. Se entrasse nelle case vi porterebbe "s'iscomuniga". Durante il corteo i colpi inferti dai guardiani provocano la caduta del vino da una sacca. Il vino che cade rappresenta il sangue che renderà fertile la terra. In questo momento "su omadore" (il domatore) invita tutte le maschere a ballare intorno a "s'urzu" morente. Il rito con le sue danze scomposte allontana le maledizioni e "sos dimonios", simboleggiando inoltre la prossima rinascita della natura che porterà benessere e fertilità alla comunità. Assiste passivamente a tutto il rito la maschera enigmatica di "maschingannu" che indossa una pelle di caprone, con testa e corna.

Il carnevale di Sardegna, su Carrasegare, si svolge nel periodo che in base alla liturgia cristiana precede la Quaresima. Ma le manifestazioni più conservative contengono elementi così atipici rispetto agli spensierati carnevali moderni, che non vi è dubbio abbiano avuto origine in riti e credenze pre-cristiane. Anticamente il carnevale era un momento fondamentale e con chiare funzioni sociali della vita delle società agro-pastorali. Le celebrazioni iniziavano con la festa per la fine dell’inverno: intorno ai grandi fuochi si svolgevano orge primitive, si danzava e si assaggiava il vino nuovo. [...] (dall'introduzione)

Come funziona il podcast
Grazie al servizio di podcasting di SardegnaDigitalLibrary è possibile scaricare dal portale risorse audio o video, chiamate podcast, tramite l'utilizzo di un programma gratuito.
Il podcasting consente all'utente che si è iscritto di avere a disposizione in modo automatico sul proprio computer le risorse audio e video, in modo che possano essere ascoltate o copiate in un lettore portatile.
La notifica della pubblicazione di nuove risorse e la conseguente possibilità che queste vengano rese disponibili per il download, avviene automaticamente tramite un feed RSS scambiato tra il nostro portale e il programma (client) utilizzato per il podcasting.
I podcast possono essere ascoltati in ogni momento. La copia del file, una volta scaricata automaticamente dal portale, rimane sul computer dell'utente abbonato. La connessione a internet è necessaria solo in fase di download, e non in fase di ascolto. Questo permette di fruire dei podcast anche off-line o in condizioni di mobilità.

Come iscriversi al servizio
Per usufruire del servizio di podacsting è necessario:
- abbonarsi alle diverse categorie di podcast che interessano;
- installare sul proprio computer un programma (iTunes, Juice) che consenta lo scambio di feed RSS con il portale SardegnaDigitalLibrary.

  • Cliccando sull'icona Isctiviti al podcast si accede ad una pagina attraverso cui abbonarsi al podcast.
    Sarà possibile scegliere a seconda del tipo di software installato sul proprio computer:

iTunes
  • Cliccare sull'icona Iscriviti al podcast utilizzando iTunes. Il sistema riconosce se sul pc è presente il programma, aprendolo in automatico sulla pagina di "iTunes store" dedicata ai podcast. La pagina consente di effettuare l'abbonamento alla categoria di podcast prescelta.

Juice (o altro client)
  • Cliccare col tasto destro del mouse sull'icona Iscriviti al podcast utilizzando un altro software. Selezionare "Copia collegamento". Aprire il software e incollare il collegamento nel campo url; questo consentirà di completare la procedura di abbonamento e scaricare i singoli file.


Come funziona l'Rss
L'Rss è un formato per la distribuzione, l'esportazione e la condivisione di contenuti sul web.
Il servizio Rss di SardegnaDigitalLibrary consente all'utente di essere sempre aggiornato sui contenuti del portale relativi alla "Pubblicazione del giorno" e alla "Immagine del giorno".
Il servizio è gratuito e non richiede registrazione.
Per accedere al servizio è necessaria una connessione a Internet e un lettore di feed Rss.
Il lettore, detto anche "aggregatore", può essere scaricato gratuitamente dal web e installato sul proprio computer (Feedreader, SharpReader) o essere integrato direttamente sul browser utilizzato per la navigazione in rete (Sage o Segnalibri Live per Firefox);

Come iscriversi ai feed Rss
  • Cliccare con il tasto destro del mouse sull'icona rss e selezionare "Copia collegamento" o "Copia indirizzo".

Sharpreader
Incollare l'indirizzo copiato nel campo "Address" e premere "Subscribe".

Feedreader
Cliccare sul pulsante "new feed" e incollare l'indirizzo copiato.

Sage
Cliccare sul pulsante "Ricerca feed esterni", selezionare il contenuto scelto e cliccare su "Aggiungi un feed".

Segnalibri Live
Cliccare prima sul pulsante "RSS" nel campo indirizzo del browser e successivamente sul pulsante "Abbonati adesso".