Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Principali adempimenti per l’avvio e lo svolgimento dell’attività vitivinicola

Principali adempimenti per l’avvio e lo svolgimento dell’attività vitivinicola 368
Titolo: Principali adempimenti per l’avvio e lo svolgimento dell’attività vitivinicola
Autore: Delogu Gian Angelo Felice, Murru Graziano
A cura di: Delogu Gian Felice, Murru Graziano
Editore: Laore Sardegna
Data di pubblicazione: 2007
Abstract: "Negli ultimi anni in Sardegna il settore vitivinicolo ha conosciuto profondi mutamenti. A partire dagli anni ottanta, a seguito della politica degli espianti e della contrazione dei consumi, si assiste ad un progressivo calo delle superfici vitate, passate dai 77.000 ettari circa del 1982 agli attuali 27.000. Parallelamente si modificano anche le strutture di trasformazione: le cantine sociali da 34 si riducono ad una ventina e, nel frattempo, sorgono cantine private che si distinguono per maggiore dinamicità, svolgendo un ruolo fondamentale nel miglioramento della vitivinicoltura sarda. Attualmente le aziende vitivinicole in Sardegna possono schematicamente essere suddivise in due grandi gruppi. Il primo gruppo è rappresentato da cantine cooperative e private di dimensioni variabili dalla decina alle centinaia di ettari, tecnologicamente avanzate, i cui prodotti riscuotono il favore di esperti nei concorsi nazionali ed internazionali, si impongono su mercati esteri sino a diventare dei veri e propri simboli dell'enologia sarda e tali da esercitare un effetto trainante sull'intero comparto [...]" (dall'introduzione).