Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Carte nouvelle de l'Isle et Royaume de Sardagne

Titolo: Carte nouvelle de l'Isle et Royaume de Sardagne
Autore dell'opera: Sanson Nicolas géographe du Roy
Luogo di pubblicazione: Amsterdam
Progetto di digitalizzazione: SICPAC wp3.9 - Digitalizzazione di risorse documentali di pregio
Agenzia di digitalizzazione: Atlantis, Enterprise Digital Architects, Space, Unicity
Argomento: Cartografia
Proprietario della risorsa: Consiglio Regionale della Sardegna
Locazione della risorsa: Cagliari
Didascalia: Carte nouvelle de l'Isle et Royaume de Sardagne. &c. Levée par ordre Expres / à l'usage des Armées en Italie ou sont Exactement Marquées les grands-chemins. &c. Par le S.r Sanson, Geographe du Roy. A Amsterdam chez Pierre Mortier. Avec Privilege
Descrizione: Nord in alto; dimensioni h x b foglio mm 532 x 639, incisione mm 514 x 612, disegno mm 473 x 604; Mille Pas Geom' ou Milles d'Italie; Milles d'Angleterre; Lieues Communes de France; Lieues Royales de France; Lieues communes d'Allemagne. L'editore Pierre Mortier curò la riedizione di numerosi atlanti di Nicolas Sanson tra la fine del Seicento e il 1711, anno della sua morte. Dieci anni dopo il figlio Cornelis entrò in società con Johannes Covens, fondando nel 1721 la casa editrice Covens et Mortier che operò ad Amsterdam fino all'Ottocento. Nel 1690 Pierre Mortier aveva ottenuto il privilegio di poter stampare ad Amsterdam l'Atlas nouveau del Sanson-Jaillot, opera della quale curò tre edizioni, tra cui quella da cui è tratta questa tavola. I numerosi velieri presenti sulla carta sono un ricordo ancora fresco della guerra di successione spagnola che vide coinvolta anche la Sardegna, il cui avvenimento più grave è rappresentato dal bombardamento dell'isola effettuato dalla flotta anglo-olandese capeggiata dall'ammiraglio Lake.
Note: Le carte sono state esposte nella mostra organizzata e allestita nel 1994 dal Consiglio Regionale ed edite nel catalogo "Imago Sardiniæ : cartografia storica di un'isola mediterranea", Cagliari, Consiglio regionale della Sardegna, 1999. Le schede sono tratte da: La collezione del Consiglio regionale: catalogo, di Sebastiana Nocco.