Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Il ritorno del figlio

Il ritorno del figlio - 368
Titolo: Il ritorno del figlio
Autore: Deledda Grazia
A cura di: Manca Dino
Editore: Centro di Studi Filologici Sardi, CUEC
Data di pubblicazione: 2005
Luogo di pubblicazione: Cagliari
Tipologia: Narrativa
Argomento: Letteratura
Lingua: italiano
Abstract: Il manoscritto autografo della novella di Grazia Deledda "Il ritorno del figlio" è conservato nella biblioteca universitaria di Sassari (Fondo Manoscritti, Ms. 258). Si tratta di un cartaceo del principio del XX secolo che si compone di cc. 65 di formato oblungo; ogni carta misura in media mm. 318 x 110, ottenuta tramite strappo da altra carta più grande. Esso è mutilo, privo delle cc. 36 e 37. La carta è uso mano, originariamente bianca (adesso color avorio o ingiallita dal tempo e da una probabile esposizione alla luce solare) [...]. (dal capitolo "Il manoscritto", a cura di Dino Manca)

Descrizione: La novella "Il ritorno" del figlio ci è stata trasmessa attraverso un manoscritto autografo, conservato nella Sala Manoscritti della Biblioteca Universitaria di Sassari, e diversi testimoni a stampa. Per quanto riguarda buona parte della produzione deleddiana, uno studio della genetica del testo, relativo ai processi correttori e ai diversi stadi di elaborazione, fino ad oggi non c’è stato. Eppure una ricostruzione delle storie redazionali, a partire dalle fasi di gestazione, può aiutare a capire meglio il rapporto intercorso tra la scrittrice e la sua opera. Nel nostro caso scandagliare la documentazione manoscritta di una novella precedente all'edizione a stampa e indagare la diversità redazionale intercorsa fra i testimoni, tentando di individuare natura e funzione dei processi evolutivi e stratigrafici, ci ha consentito, pur nella limitatezza del campo d'azione, di entrare dentro il laboratorio deleddiano, dentro quel 'farsi testo' che è proprio di ogni artigianato compositivo e di ogni opera d'arte.
Note: Opera pubblicata con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport