Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Passaggi di Tempo : n. 15

Titolo: Passaggi di Tempo : n. 15
Autore: Mocco Roberta
Regia: Mocco Roberta
Tecnico audio: Casti Simone, Zurru Davide
Interventi: Gaye Moma, Meli Rita, Sassu Urbina Vicente
Editore: RAI Sardegna
Data di registrazione: 2010/02/07
Data di trasmissione: 2010/02/07
Emittente: Radio RAI Sardegna
Programma: Passaggi di Tempo
Raccolta: Archivio Rai
Descrizione: Passaggi di tempo è nel 1975: il programma televisivo di inchiesta 'Az, un fatto: come e perché si occupa del problema dei pescatori abusivi nello stagno di Cabras, raccontato 14 anni prima da Giuseppe Fiori nel celebre saggio 'Baroni in laguna'. Oggi i padroni non ci sono più, lo stagno è di proprietà regionale che lo dà in concessione alle cooperative riunite in un consorzio. I pescatori abusivi, però, sono tornati. PDT propone la testimonianza anonima di uno di loro insieme a quella di Rita Meli, coraggiosa moglie di un pescatore che a sessant'anni suonati rischia di tornare a fare il pescatore abusivo nello stagno che frequenta da bambino. Nel 1975, il grande pittore Aligi Sassu torna in visita nei luoghi della sua infanzia. A Thiesi i compagni d'un tempo organizzano una cena in suo onore e intonano una 'battorina' che decanta i suoi meriti. Nel documento dell'archivio Rai c'è anche il ricordo del poeta spagnolo Rafal Alberti e la testimonianza dello stesso Sassu sul valore della sfida e della sperimentazione artistica. Nel 2010, PDT intervista Vicente Sassu Urbina, figlio del celebre artista sardo-milanese, che insieme alla fondazione 'Aligi Sassu Helenita Olivares' si dedica allo studio e alla valorizzazione del patrimonio artistico del pittore che ha attraversato la storia dell'arte del Novecento. La rubrica del Controgiornale propone la storia di 'Pietro di Onanì', emigrato in Francia, che dopo l'iniziale spaesamento si integra nella nuova dimensione giungendo alla conclusione che "tutto il mondo è piccolo, come Onanì". Nel 2010, la Sardegna non è più solo terra di partenza ma anche meta d'arrivo. PDT racconta una piccola storia di integrazione: un ragazzo senegalese, Momar Gaye, musicista e mediatore culturale, condivide persino le difficoltà della terra che lo ospita marciando in corteo nel giorno dello sciopero generale proclamato dai sindacati sardi.