Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Passaggi di Tempo : n. 10

Titolo: Passaggi di Tempo : n. 10
Autore: Mocco Roberta
Regia: Mocco Roberta
Tecnico audio: Casti Simone, Zurru Davide
Interventi: Arru Gilberto, Perra Nicola, Pirastu Salvatore, Sotgiu Massimiliano
Editore: RAI Sardegna
Emittente: Radio RAI Sardegna
Programma: Passaggi di Tempo
Raccolta: Archivio Rai
Descrizione: Passaggi di tempo è nel 1964, annata record per il vino, in Italia come in Sardegna. Un'inchiesta del cinegiornale documenta i primi tentativi di programmare e standardizzare la produzione sarda, con l'applicazione di modelli organizzativi sempre più moderni. E' l'anno in cui nella legislazione italiana si introduce la denominazione di origine controllata, e in cui fioriscono le cantine sociali. Nel 2010, l'enologo Gilberto Arru si sofferma sui punti di forza e di debolezza della nouvella vague della Sardegna vitivinicola. Nel nuovo millennio, il vino sardo si ritrova ad affrontare la temibile concorrenza della birra artigianale, talvolta insaporita con il mosto cotto preparato dai vitigni di nasco o cannonau. Lo stesso packaging del prodotto evoca le eleganti bottiglie utilizzate per il vino. Ma per consolidare il prodotto, comunque di nicchia e riservato agli intenditori, è indispensabile guardare oltre i confini dell'isola, come testimonia il mastro birraio Nicola Perra. Per un imprenditore che ce la fa, il mercato taglia fuori tanti altri appassionati cultori della bionda artigianale, che senza capitali da parte non riescono a sfruttare le opportunità offerte da un mercato - seppur di nicchia - in espansione. La rubrica del Controgiornale di Pira propone una satira d'antan sul concetto di 'programmazione', che in Sardegna ha alimentato tante speranze, miti e nondimeno delusioni. Trent'anni dopo, PDT ne parla con un 'programmatore': il leader sindacale Salvatore Pirastu, fra i protagonisti della straordinaria stagione di mobilitazione sfociata nel congresso del popolo sardo del 1950