Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Panorama sul sentiero delle creste del Supramonte

Panorama dal sentiero delle creste del Supramonte [480x262]
Titolo: Panorama sul sentiero delle creste del Supramonte
Autore: Saba Alessio
A cura di: Saba Alessio
Comune: Orgosolo
Argomento: Ambiente e territorio
Data di realizzazione: 2015
Proprietario della risorsa: Ente Foreste della Sardegna, Regione Sardegna
Condizioni di utilizzo: Alcuni diritti riservati, Alcuni diritti riservati
Licenza: Creative Commons: Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia (CC A-NC-SA 3.0)
Didascalia: Presso s'Iscala de S'Arenarzu, ad oltre 1000 metri s.l.m, lungo le creste che delimitano ad ovest e nord-ovest il Supramonte, tra le quali spicca il Corrasi di Oliena. Nello sfondo, la vallata verso Orgosolo, ed in lontananza le vette ancora innevate del Gennargentu. Questo panorama può essere ammirato lungo il sentiero che da S'arenarzu porta a Su Suercone, una grande dolina di origine carsica situata nel vasto altopiano di calcare mesozoico del c.d. "Supramonte di Orgosolo". L'area protetta rientra tra i Monumenti Naturali istituiti ai sensi della Legge Regionale 7 giugno 1989, n. 31 (in questo caso con decreto istitutivo D.A.D.A. 18.01.94 n.20). Inoltre fa parte della Rete Natura 2000, ove sono invece inseriti tutti i Siti d’Interesse Comunitario (S.I.C.) istituiti ai sensi della Direttiva Habitat 92/43/CEE. Il S.I.C., che interessa un'area di 23.488 ettari è denominato "Supramonte di Oliena, Orgosolo e Urzulei - Su Suercone" (Codice ITB02221) ed include, oltre ai comuni citati, anche Dorgali. L'origine del nome è curiosa: "Su Suercone" deriverebbe dalla parola "suerca" (ascella) e significherebbe pertanto "grande ascella", mentre secondo un’altra interpretazione (Miglior, 1987) significherebbe grande sughera (tuttavia questa seconda ipotesi è meno probabile, dato che le sughere tipicamente non crescono in aree calcaree). I pastori di Orgosolo e di Urzulei invece, lo chiamano Su Sellone o Su Sercone.
Descrizione: Come previsto da un Accordo quadro firmato a dicembre 2010 con i comuni di Dorgali, Orgosolo, Oliena e Urzulei l'Ente Foreste realizza la progettazione esecutiva, coerente con il Piano di Gestione del SIC, e cura la direzione dei Lavori per il ripristino ed apertura di sentieri, una rete escursionistica di altissimo pregio che supererà i 100 km di percorsi nel Supramonte. Collateralmente alla realizzazione della rete sentieristica sono stati previsti lavori di sistemazione del piano di calpestio, eliminazione della vegetazione e la sistemazione di aree di sosta. Sono stati inoltre ristrutturati numerosi capanni tradizionali tipo "Pinnettos" o "Barraccos", abbeveratoi e fontanili, oltre alla predisposizione di areae di parcheggio e manutenzione di viabilità sterrata per l’accesso all'area del Supramonte attraverso gli unici otto punti di ingresso a questo patrimonio naturalistico, ambientale, paesaggistico (due accessi per ciascuno dei quattro comuni citati).