Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Laconi, veduta

Titolo: Laconi, veduta
Autore: Wagner Max Leopold
A cura di: Ilisso Edizioni S.r.l.
Editore: Ilisso Edizioni S.r.l.
Luogo di pubblicazione: Nuoro
Agenzia di digitalizzazione: Ilisso Edizioni S.r.l.
Raccolta: Fondo Wagner, Ilisso
Tratta da: Immagini di viaggio dalla Sardegna / Max Leopold Wagner, a cura di G. Paulis, traduzione di G. Masala - Nuoro: Ilisso, 2001
Comune: Laconi
Località: Laconi
Argomento: Storia e tradizioni
Data di realizzazione: 1905
Proprietario della risorsa: Ilisso Edizioni S.r.l.
Locazione della risorsa: Archivio Ilisso - via Guerrazzi, 6 - 08100 Nuoro
Didascalia: Laconi, veduta
Descrizione: E' qui offerto uno scorcio interessante del paese di Laconi. Il punto della ripresa corrisponde alla prospettiva godibile sulla sommità del rilievo calcareo lungo le pendici del quale si distende l’abitato, a poca distanza dalla stazione ferroviaria e in corrispondenza del percorso dei binari, nel sito occupato dal magnifico parco che cinge l’altura ove ancora sopravvivono i resti del castello Aymerich. Il borgo, uno dei più importanti centri del Sarcidano, è attraversato da strade tortuose sulle quali si protendono case ad uno o due piani intonacate con un impasto di calce e sabbia. In primo piano svetta sull’intreccio viario la cupola e il campanile gotico-aragonese della chiesa parrocchiale intitolata a S. Ambrogio quindi, a seguito della sua canonizzazione, anche a S. Ignazio che qui ebbe i natali. Più a valle si distingue l’architettura del palazzo Aymerich: l’edificio in stile neoclassico fu progettato da Gaetano Cima nel 1846; la nuova dimora dei marchesi di Laconi era destinata a diventare l’abitazione civile più importante della Sardegna.
Note: Immagini di viaggio dalla Sardegna / Max Leopold Wagner, a cura di G. Paulis, traduzione di G. Masala - Nuoro: Ilisso, 2001