Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Il poeta Sebastiano Satta

Titolo: Il poeta Sebastiano Satta
Autore: Ballero Antonio
A cura di: Ilisso Edizioni S.r.l.
Editore: Ilisso Edizioni S.r.l.
Luogo di pubblicazione: Nuoro
Agenzia di digitalizzazione: Ilisso Edizioni S.r.l.
Raccolta: Fondo Ballero, Ilisso
Tratta da: M. Fois, S. Novellu, “Antonio Ballero. Lo sguardo fotografico del pittore”, Nuoro, Ilisso, 2007
Comune: Nuoro
Argomento: Storia e tradizioni
Data di realizzazione: 1914 ante
Proprietario della risorsa: Ilisso Edizioni S.r.l.
Locazione della risorsa: Archivio Ilisso - via Guerrazzi, 6 - 08100 Nuoro
Didascalia: Il poeta Sebastiano Satta
Descrizione: Questo intenso ritratto di Sebastiano Satta (Nuoro, 1867-1914) è riferibile con certezza ai primi anni del Novecento tenendo conto che l’aspetto del poeta non appare ancora minato dalla malattia che lo porterà  alla morte.
Ballero fu legato al poeta nuorese da un’intensa amicizia che la condivisione di interessi letterari e artistici, e la comune passione per la fotografia, rafforzavano ulteriormente.
Note: Di fatto l’intenso legame esistente tra i due è spesso attestato da ambivalenti riscontri oggettivi: così, se da un lato l’archivio Ballero conserva frequentemente tracce della presenza del poeta (numerosi sono gli scatti che a Satta rimandano in qualità di autore o soggetto della rappresentazione), dall’altro i Sonetti della primavera sono significativamente dedicati «Ad Antonio Ballero, / Pittore di Barbagia», S. Satta, "Canti. Canti barbaricini, Canti del salto e della tanca" [1910], Nuoro, Ilisso, 1996, pp. 57-62.