Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

A Giorgino il primo maggio...seguendo Sant'Efisio

Titolo: A Giorgino il primo maggio...seguendo Sant'Efisio
Autore: Marcis Luciana
A cura di: Conservatoria delle Coste della Sardegna
Comune: Cagliari
Località: Giorgino
Argomento: Storia e tradizioni
Data di realizzazione: 2006
Descrizione: "Il 1° maggio per tutta Italia è la festa del Lavoro, ma per la Sardegna, e in particolare per Cagliari, il 1° maggio è la festa di Sant'Efisio. La devozione al Santo però non è sentita da tutti allo stesso modo, ci sono comunità che la sentono di più perché coinvolte in prima persona, a Cagliari sono in particolare gli stampacini, e dopo che il Santo ha lasciato tutte le luci della ribalta gli onori delle autorità e i fasti di via Roma, ci sono gli abitanti di Giorgino, il "villaggio dei pescatori". I pescatori, si sa, hanno prerogativa di camminare scalzi, anche i gruppi folk delle comunità di mare sfilano scalzi, per questo sono facilmente riconoscibili tra gli altri. Ma dietro il cocchio del Santo cammina scalzo anche chi ha fatto un voto a Sant'Efisio e spera che con questo piccolo sacrificio, le sue preghiere possano arrivare più pure e dirette al Santo protettore. Il piede sporco non vuole far pensare alla sporcizia delle coste, come erroneamente qualcuno ha interpretato, è il piede, anche un pò sofferente, di un pellegrino devoto che ha accompagnato lungo l'asfalto caldo di maggio il cocchio con il suo Sant'Efisio. Io ci ho visto tutta la dedizione di una povera comunità di pescatori che vive a un passo dalla città, ma staccata dalla città e l'attaccamento a un rito religioso che dura da 352 anni e che durerà ancora a lungo".
Note: "Visioni sulla costa" è il primo concorso di immagini sulla Sardegna organizzato dalla Conservatoria delle Coste della Sardegna in collaborazione con l'Associazione Culturale Backstage. Lo scopo del concorso è quello di sottolineare l'importanza ambientale, sociale ed economica delle coste isolane. I partecipanti al concorso hanno incentrato la loro attenzione sul rapporto esistente tra uomo, ambiente costiero, usi e costumi tradizionali. Il concorso è stato indetto in occasione della programmazione del Coast Day 2008, manifestazione internazionale che coinvolge tutti i paesi del Mediterraneo.