Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Samugheo , sfilata di carnevale: Merdule di Ottana

Titolo: Samugheo , sfilata di carnevale: Merdule di Ottana
Autore: Cerniglia Franco
Editore: Zonza A.
Luogo di pubblicazione: La Maddalena
Descrizione: Il carnevale di Ottana affonda le sue radici nel mondo sardo arcaico e nei suoi valori agropastorali, e perpetua una tradizione mai interrotta. Le maschere descrivono, attraverso spontanee interpretazioni che si sviluppano in una sorta di canovaccio, personaggi, ruoli e situazioni della vita dei campi, quali l'aratura, la semina, il raccolto; la cura, la domatura, la malattia, la morte degli animali.
Una delle maschere più tipiche è quella dei Merdules, ossia i contadini vestiti con mastruche (pelli bianche o nere) o con vecchi abiti della tradizione locale, con il viso coperto da maschere lignee, dai tratti spesso deformati, forse per raffigurare la fatica del lavoro e della vita nei campi. Essi tengono con una mano le redini cui sono legati i Boes, uno o più di uno, e con l’altra mano si appoggiano ad una sorta di bastone che usano anche per tenere a bada i Boes stessi.
Note: Cartolina tipografica 90x140 mm. Tecnica di stampa: collotipia. Data del timbro postale: 25 settembre 1907; mittente: sconosciuto, destinatario: Pio Colombini.