Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Calaris Malta Rhodus Famagusta

Titolo: Calaris Malta Rhodus Famagusta
Autore dell'opera: Braun George, Hogenberg Frans
Luogo di pubblicazione: Colonia
Progetto di digitalizzazione: SICPAC wp3.9 - Digitalizzazione di risorse documentali di pregio
Agenzia di digitalizzazione: Atlantis, Enterprise Digital Architects, Space, Unicity
Comune: Cagliari
Argomento: Cartografia
Proprietario della risorsa: Consiglio Regionale della Sardegna
Locazione della risorsa: Cagliari
Descrizione: Nord in alto; dimensioni h x b foglio mm 401 x 548, incisione mm 329 x 479, disegno mm 327 x 476. L'atlante venne pubblicato tra il 1572 e il 1618 in 6 volumi che contenevano piante e panorami di varie città del mondo colorati a mano. I frontespizi dei volumi erano decorati con scene dal simbolismo religioso, classico o allegorico, com'era allora in uso nei Paesi Bassi. L'opera deve la sua celebrità al fatto di essere stata la prima a raccogliere le vedute topografiche delle più famose città del mondo. Autore e curatore dei testi fu George Braun (1541-1622). Le lastre incise furono invece realizzate da Frans Hogenberg (1540 ca.-1590 ca.), già noto per aver inciso le lastre del Theatrum dell'Ortelio. Alla sua morte subentrò nell'impresa editoriale il figlio Abraham. Le piante e i disegni preparatori furono eseguiti da vari topografi famosi, tra cui Georg Hoefnagel e Cornelis Chaymox. I primi cinque libri furono pubblicati tra il 1572 e il 1598, il sesto uscì solo nel 1618. Il successo della raccolta fu tale che all'edizione latina ne seguirono ben presto una in francese e una in tedesco. Le lastre, danneggiatesi nel corso degli anni, furono man mano sostituite e nel 1617 tutto il blocco dei rami era in possesso di Abraham Hogenberg. Intorno al 1653 troviamo le lastre non più a Colonia, ma ad Amsterdam in possesso prima di Joannes Janssonius, poi di Frederick de Wit, di Pieter Vander AA, di Pierre Mortier e infine di J. Covens e Cornelius Mortier, che le usarono fino alla metà del XVIII secolo.
Note: Le carte sono state esposte nella mostra organizzata e allestita nel 1994 dal Consiglio Regionale ed edite nel catalogo "Imago Sardiniæ : cartografia storica di un'isola mediterranea", Cagliari, Consiglio regionale della Sardegna, 1999. Le schede sono tratte da: La collezione del Consiglio regionale: catalogo, di Sebastiana Nocco.