Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Carte de l'Italie et des Isles adjacentes

Titolo: Carte de l'Italie et des Isles adjacentes
Autore dell'opera: Du Val Pierre
Luogo di pubblicazione: Parigi
Progetto di digitalizzazione: SICPAC wp3.9 - Digitalizzazione di risorse documentali di pregio
Agenzia di digitalizzazione: Atlantis, Enterprise Digital Architects, Space, Unicity
Argomento: Cartografia
Proprietario della risorsa: Consiglio Regionale della Sardegna
Locazione della risorsa: Cagliari
Didascalia: Carte de / l'Italie / et des Isles adjacentes / òu sont exactement decrits / tous ses Etats / et / Principautés.
Descrizione: Nord in alto; dimensioni h x b foglio mm 437 R x 576, incisione mm 378 x 491, disegno mm 371 x 480; Lieues communes de France; Milles d'Italie.

Pierre Du Val (1619ca.-1683), nipote di Nicolas Sanson, divenne geografo del re nel 1650. Produsse numerose carte e vari atlanti. Il suo primo atlante, Tables géographiques de tous les pays du monde, uscì nel 1651, a cui seguirono tanti altri, come Le Monde ou la Géographie Universelle nel 1661, Cartes de géographie nel 1662 e nel 1672 Cartes de Géographie les plus nouvelles et les plus fideles. La carta, incisa da I. Lhuilier, si presenta finemente decorata. Il titolo è all'interno di un bel cartiglio colorato e ornato con foglie d'acanto.
La semiologia è quella solita, con i monti a mucchi di talpa, i fiumi con un tratto scuro e ondulato, i laghi e le coste lievemente tratteggiati. Le città sono rappresentate con case e torri vicine, sormontate dalla croce per le diocesi e le archidiocesi. I vari stati regionali italiani, diversamente colorati e separati da puntini, presentano anche i rispettivi stemmi.
Note: Le carte sono state esposte nella mostra organizzata e allestita nel 1994 dal Consiglio Regionale ed edite nel catalogo "Imago Sardiniæ : cartografia storica di un'isola mediterranea", Cagliari, Consiglio regionale della Sardegna, 1999. Le schede sono tratte da: La collezione del Consiglio regionale: catalogo, di Sebastiana Nocco.