Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Toccos e repiccos. Campanari in Sardegna

Titolo: Toccos e repiccos. Campanari in Sardegna
Autore: Figus Ignazio
Regia: Figus Ignazio
Responsabile del suono: Piras Virgilio
Editore: ISRE
Data di registrazione: 1998, 1999
Data di pubblicazione: 2000
Luogo di pubblicazione: Nuoro
Raccolta: Archivio Isre
Tipologia: documentari
Argomento: Musica, Storia e tradizioni
Lingua: italiano, sardo
Sottotitoli: italiano
Descrizione: Toccos e Repiccos si propone di documentare quanto ancora resta in Sardegna del mondo dei campanari. Un mondo che non è solo di singolarità di soggetti, ma anche di comunità, luoghi, abilità tecniche, ricorrenze religiose e quotidiane ancora immersi nei tempi lunghi scanditi dal suono delle campane. Le riprese iniziate nel 1998, sono state realizzate a Paulilatino, Barrali, Suelli, Senorbì, Lodè, Jerzu, Bonorva, Orotelli, Irgoli, Galtellì e Onifai. Il film, stigmatizzando la nostalgia per un mondo che, pur persistendo, non pervade più la vita quotidiana della maggior parte dei paesi della Sardegna, ripropone anche la citazione di una delle ultime edizioni del Festival dei Campanari, mostrando, in aggiunta a quanto già documentato, la maestria degli esecutori provenienti da Aritzo, Siniscola, Loculi, Dorgali, Ruinas, Abbasanta, Sedilo e Torpé. Nitido nel racconto delle immagini quanto sobrio nei suggerimenti interpretativi, il documento persegue, secondo una costante di precedenti lavori cinematografici del regista, l'ambizione di renderci la realtà che documenta secondo il peculiare punto di vista dei soggetti protagonisti.
Note: supervisione scientifica: Piquereddu Paolo