Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Cherubin, atto III

Editore: Heugel/Leduc, Teatro Lirico di Cagliari Fondazione
Data di registrazione: 2006/06
Luogo di registrazione: Cagliari
Data di pubblicazione: 2006
Luogo di pubblicazione: Cagliari
Componente: Cherubin
E' parte di: Cherubin
E' composta da: Cherubin, atto I; Cherubin, atto II
Comune: Cagliari
Tipologia: rappresentazioni teatrali
Argomento: Musica, Spettacolo
Descrizione: il filmato propone la visione in tre atti del "Chérubin" di Jules Massenet andato in scena a Cagliari nel Gennaio 2006, al Teatro Lirico di Cagliari, proprio all’ente lirico cagliaritano spetta il merito d'aver ridato lustro in Italia ad un titolo poco noto, il cui autore è uno dei più grandi operisti in attività tra la fine del '800 e l'inizio del '900. La realizzazione di queste riprese ha reso possibile la divulgazione ben oltre il pubblico cagliaritano. Benché poco conosciuta Chérubin riveste notevole importanza nel catalogo operistico del Massenet. Realizzata durante la seconda parte della carriera del compositore, rappresenta il classicheggiante ritorno al passato che ha come riferimento l'attività di Mozart. L'opera rappresentata per la prima volta in Italia si avvalse della regia e della coreografia dell'apprezzato artista scozzese Paul Curran e per le scene e i costumi dell'opera di Paul Edwards. Il Teatro Lirico di Cagliari rendeva così omaggio, in maniera insolita, al genio di Wolfgang Amadeus Mozart nel 250° anniversario della sua nascita, infatti il protagonista della commedia cantata massenetiana, Cherubino, è il paggio di corte innamorato di tutti i personaggi femminili in "Le nozze di Figaro", l'opera lirica musicata da Wolfgang Amadeus Mozart su libretto di Lorenzo da Ponte. E a Mozart, Chérubin superbamente si riferisce, ancor più che al personaggio omonimo di Beaumarchais. Chérubin narra la brevissima storia dei giorni vissuti attorno al compleanno del paggio il quale, compiuti diciassette anni, può ereditare il suo sostanzioso patrimonio ed entrare a far parte, come soldato, dell'affascinante mondo animato da nobili corrotte pronte a cadergli ai piedi, mariti gelosi e cortigiane di alto lignaggio. Non più quindi il paggio di corte innamorato di tutte le donne del palazzo ed in particolare della Contessa di Almaviva delle "Nozze di Figaro", ma un vero libertino in erba, oltremodo licenzioso, ma pur sempre un personaggio caratterizzato da una sua gioia di vivere.