Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Avvoltoio grifone

Titolo: Avvoltoio grifone
Autore: Pisanu Antonio
Editore: Ente Foreste della Sardegna
Data di pubblicazione: 2006
Tipologia: documentari
Argomento: Flora e fauna
Descrizione: specie un tempo diffusa su tante zone isolane, purtroppo l'avvoltoio grifone negli anni '80 si è ridotto ad una presenza di circa 60-70 individui con 20-22 coppie nidificanti localizzate nei territori di Bosa e di Alghero. Tra il 1987 e il 1989 con un progetto di "Restocking" effettuato in collaborazione dalla L.I.P.U. (Lega Italiana Protezione Uccelli) e dalla Regione Sardegna, sono stati immessi nel Monte Ferru di Cuglieri 36 grifoni, portando così a circa un centinaio il numero complessivo di avvoltoi attualmente presenti nell'isola. Insieme al capovaccaio, si tratta dell'unica specie di avvoltoio che vive e si riproduce nel territorio italiano. I grifoni sono caratterizzati da una colorazione marrone rossiccia sul dorso e sulla parte superiore delle ali, il petto color sabbia con leggere sfumature rossicce, piumaggio cortissimo sul collo e sulla testa, di color bianco, ed infine la parte inferiore delle ali scura rispetto al dorso. La coda è relativamente corta e l'apertura alare è di 243 – 270 cm. Il volo dei grifoni è caratterizzato da battiti lenti e profondi. Possiedono una netta predilezione per il volteggio, durante il quale tengono le ali leggermente arcuate verso l'alto con dita ben distanziate cosicché il profilo frontale appare simile ad una "V" poco profonda. Possiedono, inoltre, vista ed olfatto acuti, grazie ai quali sono capaci di identificare una fonte di cibo anche a grandi distanze. L'habitat ideale dei Grifoni è l'ambiente aperto, sia montano che collinare, dove gli individui possono localizzare le carogne e nidificare tra gli spuntoni di roccia. Si tratta di una specie piuttosto sociale, che ama stare con i propri simili nelle zone di nidificazione e spesso nella ricerca di cibo.