Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Dorgali, veduta

Titolo: Dorgali, veduta
Autore: Wagner Max Leopold
A cura di: Ilisso Edizioni S.r.l.
Editore: Ilisso Edizioni S.r.l.
Agenzia di digitalizzazione: Ilisso Edizioni S.r.l.
Raccolta: Fondo Wagner, Ilisso
Comune: Dorgali
Argomento: Storia e tradizioni
Data di realizzazione: 1905 post
Proprietario della risorsa: Ilisso Edizioni S.r.l.
Locazione della risorsa: Archivio Ilisso - via Guerrazzi, 6 - 08100 Nuoro
Didascalia: Dorgali, veduta
Descrizione: La localizzazione dello scatto, pure suggerita dalla didascalia originale, trova una conferma nello studio dell’edificio religioso che appare sullo sfondo rispetto alle strutture abitative in primo piano. In particolare la cupola sovrastante l’altare, la facciata lineare sormontata da un coronamento quadrangolare interrotto da paraste aggettanti chiuse da capitelli neoclassici – motivo ornamentale ricorrente anche nel comparto inferiore – il campanile di cui è visibile l’orologio originale ma risulta difforme dall’attuale la copertura, infine i locali addossati alla chiesa ove, per oltre un secolo, ebbe sede il municipio, sebbene inizialmente fossero destinati a centro di esercizi spirituali per sacerdoti e seminaristi, suggeriscono l’identificazione con la parrocchiale di Dorgali intitolata a Santa Caterina. La costruzione dell’imponente complesso risale al 1737 per quanto frequenti negli anni furono i rimaneggiamenti, specialmente ottocenteschi, dai quali è derivata l’attuale configurazione. Il punto della ripresa sembra individuarsi alle spalle del Monte Bardia a ridosso del quale sorge il paese.